La vitamina D ed il calcio contro il melanoma nella donna

Secondo una nuova ricerca, le donne che assumono supplementi di vitamina D e calcio vedrebbero ridotto il proprio rischio di sviluppare il cancro della pelle. Lo studio è stato condotto dai ricercatori della Stanford University e i risultati, pubblicati sul Journal of Clinical Oncology, hanno mostrato come supplementi di Vitamina D e calcio siano associati ad una riduzione del 50% del rischio di melanoma, nelle donne che possiedono un alto rischio di sviluppare questo letale tumore della pelle.Il primo legame tra assunzione di vitamina D e protezione dal cancro risale al 1940, quando Frank Apperly aveva dimostrato un legame tra la latitudine e le morti per cancro, suggerendo che la luce solare dava “una relativa immunità al cancro”.

Da allora ci sono stati numerosi studi i quali suggeriscono l’associazione tra vitamina D ed un minor rischio di sviluppare determinati tumori. Il nuovo studio si aggiunge al corpo di ricerca precedente, suggerendo una associazione della vitamina D con il cancro della pelle. Il Dottor Tang e i suoi collaboratori, hanno focalizzato la loro ricerca sul cancro della pelle con non melanoma, poichè le persone con questa malattia ( in genere non mortale), hanno maggiori probabilità di sviluppare il melanoma.

I tumori della pelle non melanomi, come il carcinoma baso-cellulare o a cellule squamose, sono tra le forme più comuni di cancro della pelle. I ricercatori hanno analizzato i dati del Women’s Health Initiative, un trial clinico randomizzato, che ha coinvolto ben 36.282 donne in post-menopausa. Le partecipanti avevano ricevuto o un placebo o 400 unità internazionali di vitamina D e 1.000 milligrammi di carbonato di calcio al giorno. I risultati hanno indicato che le donne con tumore non-melanoma che hanno assunto i supplementi di calcio-vitamina D, hanno sviluppato il melanoma per il 57% in meno, rispetto alle donne cui era stato somministrato il placebo